Home / News / Creatable World, le bambole gender neutral

Creatable World, le bambole gender neutral

Al passo con il mondo che si evolve la Mattel ha creato una nuova linea di bambole dal genere neutro chiamate “Creatable World”. I personaggi che fanno parte di questa nuova collezione – che nulla hanno a che vedere con lo sfavillante mondo di Barbie – non rivelano alcun genere e ciò consentirà ai bambini di creare il proprio personaggio spaziando attraverso la loro creatività o, perché no, creando un soggetto vicino al loro personalissimo modo di vedersi e di rapportarsi al mondo.
Per questo motivo il cofanetto, in vendita a 39 euro, contiene: una bambola di diverse etnie, due opzioni di acconciatura (capelli lunghi o corti intercambiabili) abiti vari come gonne, felpe, pantaloni, tutù… un cappello e un paio di occhiali. Ovviamente su nessuno dei protagonisti traspare alcun lineamento o caratteristica fisica che possa rimandare ad un sesso piuttosto che ad un altro: ecco che le labbra non sono troppo piene, le ciglia non troppo lunghe e fluttuanti, la mascella non troppo pronunciata… niente spalle larghe, seni turgidi o rigonfiamenti  di nessun tipo. Kim Culmone, Senior Vice President di Mattel Fashion Doll Design, ha affermato: “I giocattoli sono un riflesso della cultura e mentre il mondo continua a celebrare l’impatto positivo d’inclusività, abbiamo ritenuto che i tempi erano maturi per creare una linea di bambole priva di etichette”.

Creatable-World-Product-Accessories

81yT7Ox2YrL._AC_SL1500_-978x1024Il progetto, fin dalle prime battute, ha coinvolto un gruppo di medici, 250 famiglie e molti bambini – tra cui diversi infanti che s’identificano come trans, genere non binario o genere fluido – che con i loro consigli e il loro personalissimo contributo hanno aiutato gli ideatori a creare un giocattolo che va oltre il principio di gioco. A tal proposito la Mattel, durante la presentazione del prodotto, ha dichiarato: “Il nostro compito è stimolare l’immaginazione, i nostri giochi sono in definitiva tele per la conversazione culturale. Attraverso la ricerca – continua l’azienda – abbiamo capito che i bambini non vogliono che i loro giocattoli siano dettati dalle norme di genere. Questa linea consente a tutti i bambini di esprimersi liberamente e dona a loro i mezzi per farlo, per questo motivo ci auguriamo che il mondo di Creatable World incoraggerà le persone a pensare in modo più ampio”.

 
GGG53_W_19_040_IT-1024x1024Questo non è il primo passo che la Mattel ha compiuto verso l’abbattimento di alcuni stereotipi da qualche anno il gruppo ha eliminato dalle scatole l’etichetta che classificava il gioco adatto per ragazzi o ragazze: un piccolo passo che a molti di certo è passato inosservato, ma in realtà è stata una gran rivoluzione che oggi ha dato la forza ad una delle più grandi case produttrici di giocattoli di sfidare l’A B C dei preconcetti.

About admin

Check Also

mattia

VI PRESENTIAMO MATTIA, IL GAY PIÙ BELLO D’ITALIA

Altruista, testardo, ottimista, riflessivo, ama allenarsi in palestra soprattutto perché è una buona forchetta e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *