Home / Wedding / Il wedding si tinge di Living Coral16-1546, eletto da Pantone Color of the year 2019

Il wedding si tinge di Living Coral16-1546, eletto da Pantone Color of the year 2019

“Vivace eppur delicato”, PANTONE 16-1546 Living Coral è il colore del 2019 e con certezza sarà, per i prossimi 12 mesi, una delle tonalità predilette dalle coppie di sposi di tutto il mondo. Riflettendoci, e tralasciando per un attimo la questione tendenza, le nuanceS che danno vita a questa gradazione sono quelle che per decenni hanno accompagnato i coniugi di tutto il pianeta all’altare: stiamo ovviamente parlando del rosa, del pesca, dell’arancio e dell’oro che quest’anno hanno fatto gioco di squadra esplodendo in un’unica fresca e briosa sfumatura che unisce in modo sublime tradizione e modernità. Leatrice Eiseman, Executive Director del Pantone Color Institute, afferma: “Living Coral trasmette le caratteristiche desiderate, familiari e stimolanti, del colore presente in natura e nella sua grandiosa, seppur più sfuggente manifestazione sottomarina, questa tonalità vivificante ed effervescente incanta l’occhio e la mente. Al centro del nostro vivido ecosistema cromatico naturale – conclude la donna –  Pantone Living Coral ricorda come le barriere coralline siano un variegato caleidoscopio di colori”.

Ecco dove e come utilizzare Living Coral nel giorno del sì
Se per le vostre nozze state cercando qualcosa di veramente originale e volete rimanere in linea con la tendenza del momento, scegliere la tinta dell’anno come colonna portante per il vostro gran giorno non farà di voi degli avanguardisti, ciò che vi renderà dei veri pionieri sarà, invece, in che modo e come userete questo colore all’interno del vostro matrimonio. Per ottenere un ottimo risultato ricordatevi che il Living Coral va usato con molta parsimonia, delegarlo, quindi, per le finiture e i particolari che caratterizzeranno il vostro sì è senza dubbio il modo migliore per distinguervi in eleganza e gusto. Ecco alcuni suggerimenti: per il nastro del packaging della bomboniera, per i confetti in contrasto al bianco, per alcune scritte sulle partecipazioni, per una ciocca di capelli o per una finezza tra la chioma, per quel qualcosa di prestato/regalato/vecchio, per un dettaglio sulle scarpe o sulla giacca, per i gemelli, per le decorazioni sulla torta, per i centritavola, per il tableau de mariage, per i segnaposto… insomma per tutte le minuzie che come sempre fanno la differenza. Poi si può sempre pensare “più in grande” inserendo Living Coral in ambiti di maggior rilievo.

Living Coral, un fragore di fiori
Sono svariate e diverse le tonalità di Living Coral che si possono trovare in natura, ne sono un esempio l’infinita varietà di boccioli protagonisti indiscussi di ogni celebrazione. Per l’occasione abbiamo selezionato sei varietà distinte di fiori che indubbiamente donano note diverse al gran giorno. Cominciamo con la semplicità delle gerbere, uno dei fiori più diffusi e apprezzati da chi ama la natura.
Particolarmente indicate per gli eventi, sono quelle con lo stelo lungo da accorciare per i vari usi. Proseguiamo con la maestosità dei gigli, fiori candidi dallo stelo imponente ed estremamente elegante. L’unico inconveniente sono i pistilli, che come ben saprete macchiano, ma è sufficiente toglierli (tranquilli, i fiorai lo sanno) per allontanare il terrore dell’alone. Avanziamo con i romantici garofani, fiori considerati da “spalla” all’interno degli allestimenti ma non privi di fascino, anzi… I garofani nel linguaggio dei fiori rappresentano l’amore puro e grazie anche alla consistenza donano leggerezza e movimento all’insieme. Continuiamo con l’inaspettata heliconia, spettacolare fiore della giungla di grande dimensione e di sicuro effetto decorativo; ideale per un ambiente moderno che strizza l’occhio ad un effetto coloniale. Adesso è la volta dei leggiadri tulipani, fiori perfetti soprattutto per i matrimoni celebrati in primavera. Garbati e versatili i tulipani si prestano sia per le nozze tradizionali, sia per quelle anticonvenzionali. Chiudiamo con l’insolita clivia che si caratterizza per un fogliame e dei fiori molto ornamentali: le foglie sono lunghe anche fino a 1 metro e i fiori hanno una forma a imbuto o tubolare, possono essere dritti o ricadenti e partono da uno stelo lungo centrale.

Quando il menù si tinge di…
Qui le cose si fanno più complicate, ma non impossibili, per arrivare a questo tono bisogna miscelare insieme uno o più ingredienti dal colore arancione (carote, zucca, lenticchie rosse, curcuma, patate dolci a pasta arancione, gamberetti, salmone, mandarini, albicocche, cachi, mango, melone, papaya…), con altri prodotti di colore rosso (peperoncino, pomodoro, peperoni, fragole, melograno…); ecco che la frutta può essere impiegata per preparare un originale e unico cocktail personalizzato per l’occasione, mentre gli altri ingredienti e le spezie per una vellutata unica nel suo genere o per un secondo raffinato. “Giocare facile”, comunque, è possibile, basta optare per le capesante che si contraddistinguono per il loro brioso corallo. Questi molluschi sono perfetti come antipasto, ma si prestano per innumerevoli ricette. Come ben saprete in cucina uno dei segreti è appagare la vista per invogliare il palato, perché prima che con la bocca si mangia con lo sguardo. In ogni menù presentazione e gusto devono destreggiarsi in un gioco di equilibri che non lasciano scampo ad alcuna sbavatura. Non dimentichiamoci della wedding cake… e qui di certo ci si può sbizzarrire.

Combinazioni cromatiche e location
Il colore ha il potere di rimarcare e di vestire un luogo donandogli vigore e carattere e più la tinta è forte e maggiore è l’impatto visivo. Nel caso di Living Coral bisogna dosarlo senza eccedere in modo che tradizione, innovazione ed eleganza si mescolino tra di loro in totale coerenza e in armonia con il tema prescelto. Vediamo allora come abbinarlo: indubbiamente il classico bianco non può mancare, in questa combinazione la sfumatura protagonista risalta in tutta la sua luminosità e aggiunge sicuramente quel giusto tocco di brio e di vivacità. A questi è possibile aggiungere, a scelta, qualche tonalità di grigio che vira sul chiaro per cavalcare la scia dell’eleganza, la profondità del legno con tutte le sue sfumature per una nota country, un pizzico di oro per quell’accento barocco tanto in voga o in assoluto contrasto al verde Tiffany per delle nozze giovani dal retrogusto anticonformista. Interessanti sono anche le combinazioni con il verde salvia, il rosa cipria, il blu carta da zucchero, il sabbia ambrato, il bianco sporco, l’effetto tono su tono… insomma le possibilità sono molte e tutto dipende dallo stile che avete in mente per il vostro gran giorno.
Campagna, mare o montagna poco importa, Living Coral riesce a trovare la sua collocazione ideale sia in riva ad una spiaggia, sia in una baita o in un fienile, ciò che è importante è la misura con la quale si adopera e il modo in cui si abbina.

Ma come viene scelto il colore dell’anno?
La scelta del colore dell’anno è frutto di un’attenta valutazione e dell’analisi delle tendenze. In effetti, per eseguire tale selezione, ogni anno gli esperti del Pantone Color Institute perlustrano ogni angolo della terra alla ricerca delle nuove influenze in fatto di colore. Parliamo d’influssi che possono provenire dagli ambiti più svariati, quali il mondo dello spettacolo e della produzione cinematografica, le collezioni d’arte itineranti e i nuovi artisti, la moda, tutte le sfere del design, le mete turistiche più gettonate, così come i nuovi stili di vita, di gioco e le condizioni socio-economiche. Le influenze possono derivare anche da nuove tecnologie, materiali, texture ed effetti che hanno un impatto sul colore, dalle più importanti piattaforme di social media e persino da eventi sportivi che catturano l’attenzione internazionale. Laurie Pressman, Vice Presidente di Pantone Color Institute, intervistata dall’Associated Press ha detto: “Con tutto ciò che sta accadendo oggi, stiamo cercando quelle qualità umanizzanti perché stiamo vedendo la vita online disumanizzare un sacco di cose. Stiamo guardando quei colori che portano nutrimento e il comfort e la familiarità che ci fanno sentire bene. Living Coral – continua la donna – ci avvolge con calore e affetto infondendo conforto e ottimismo in un mondo in continuo cambiamento”.

Il wedding si tinge di Living Coral16-1546, eletto da Pantone Color of the year 2019

Il wedding si tinge di Living Coral16-1546, eletto da Pantone Color of the year 2019

Il wedding si tinge di Living Coral16-1546, eletto da Pantone Color of the year 2019

Il wedding si tinge di Living Coral16-1546, eletto da Pantone Color of the year 2019

About admin

Check Also

Villa Luisa Events: Special Place, Special People

Villa Luisa Events

Villa Luisa Events è una location privata. In una dimora originale del 1906 realizziamo nozze, anniversari, compleanni, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *